Chi gioca al Bingo on line

Quando si pensa a quale sia il pubblico prevalente che ama giocare al Bingo on line, si pensa subito alle donne. Infatti, fin dall’apertura delle prime sale da gioco reali, è apparso chiaro come fosse il gentil sesso quello maggiormente attratto da questo tipo di intrattenimento, mentre le scommesse sportive sono da sempre considerate appannaggio quasi esclusivo degli uomini. Ma questo è solo un luogo comune, o ci sono dati fondati che permettono di affermare che le cose stanno davvero così? La premessa è che, in linea di massima, si può dire che è vero che sono le donne quelle maggiormente orientate verso il gioco del Bingo, e per un motivo che ha a che vedere con la loro propensione alle relazioni sociali. Quando il Bingo si giocava solo nelle sale fisiche, ci si poteva sedere insieme con le amiche a chiacchierare e magari a bere un caffè; oggi, con le sale virtuali e le chat, non è molto diverso. Quindi, è il lato social del Bingo quello che attrae maggiormente le giocatrici di sesso femminile, ed è quindi conseguenziale che il loro numero, rispetto a quello dei player di sesso maschile, sia superiore. Gli uomini, dal canto loro, sono in assoluto più propensi al gioco d’azzardo. Gli unici settori in cui le donne li superano sono il “gratta & vinci” e il Bingo. Però è anche vero che negli ultimi anni le cose sono cambiate con grande rapidità, come testimoniano due rappresentanti delle piattaforme di gioco più note nel Regno Unito. Si tratta di Matteo Monteverdi, vice presidente del settore marketing di IGT, e Simon Jones, che ha ristrutturato e messo on line WichBingo. Secondo Monteverdi, ci sono molti più uomini che giocano a Bingo di quanto non riportino le statistiche ufficiali; e Jones lo conferma riportando i dati di WichBingo. Secondo i numeri ufficiali del portale, gli uomini che giocano a WitchBingo sono il 15%, contro l’85% delle donne; ma Google Analytics riporta invece percentuali diverse, 40% di uomini contro 60% di donne. Dunque il divario sarebbe molto meno sensibile di quanto non si creda; Jones sottolinea che bisogna anche considerare di quale tipo di Bingo nello specifico si parla, poiché ve ne sono di più specificatamente orientati per un pubblico femminile, e altri invece apprezzati anche dagli uomini. Jones infatti afferma anche che è il mercato stesso, con i suoi stereotipi, ad orientare verso il sesso femminile il gioco del Bingo: basti pensare agli spot pubblicitari che mostrano la moglie che resta a casa e si mette al computer a giocare a Bingo, mentre il marito esce e va al lavoro. Quindi, secondo chi lavora nell’ambito del gioco on line, i vecchi cliché vanno rivisti anche alla luce di un’altra piccola, grande rivoluzione che è in atto, ed è l’abitudine di giocare a Bingo non usando il pc di casa, ma i dispositivi portatili. Recenti statistiche hanno dimostrato infatti che sempre più spesso i giocatori amano divertirsi sulle loro piattaforme preferite, Bingo compreso, usando lo smartphone o il tablet, e questo è vero soprattutto per il pubblico più giovane. Che si tratti di uomini o donne, in questo caso non c’è differenza: il futuro del Bingo è su device mobili, e quindi le nuove formule che si stanno studiando sono orientate soprattutto in questa direzione, in modo da rendere il Bingo sempre più popolare.