Il Bingo Online Conquista Facebook

Era già da tempo nell'aria la volontà di integrare il mondo del gaming online con Facebook, il social network numero uno per eccellenza: tutto ciò era in tempi passati solo una considerazione, che però, avanzando velocemente la sua ascesa, è diventata una vera e propria realta del web. L’utilizzo di internet e in particolare di Facebook, fenomeno mondiale, alquanto comune in tutte le persone, è diventato così necessario tanto da porsi domande di come procedesse il globo prima della sua nascita e della sua introduzione, tanto che, ora come ora, non può non esercitare il proprio fascino su un mercato altrettanto sviluppato, come quello del gaming online.

E quando il mondo del gioco online si allaccia con l'invenzione di Mark Zuckerberg, il padre fondatore del social network Facebook, gli effetti, specialmente in un medio-lungo periodo di tempi, sono solo immaginabili e prevedibili parzialmente. Da quanto si è saputo dalla recente notizia dell'introduzione del bingo online con soldi veri in Gran Bretagna, è nata la prima applicazione che permette di giocare real money sul più potente social network, ovvero Bingo Friendzy. Tutto questo è il risultato di una joint venture con Gamesys, famoso operatore della penisola britannica, dove gli esecutori e i realizzatori del gambling online, prevedono un ottimo potenziale da sviluppare grazie a questa nuova rivoluzione online.  E sicuramente, dopo l'ascesa del bingo online, seguiranno velocemente di questo passo i casinò e le slot machine online.

Il numero uno dello sviluppo economico del social Facebook, Doug Purdy, in una delle sue ultime interviste ha svelato al pubblico un incremento fuori dal normale e da ogni schema, degli utenti che utilizzano i social network per svagarsi giocando: ben 236 milioni diindividui hanno avuto almeno un accesso alle pagine rivolte al gaming, e questo solo nel mese estivo di luglio, prevedendo un ulteriore forte incremento entro il 2015 che darà al mercato un business da 2 miliardi e mezzo di dollari. Il gioco del bingo online quindi, si candida come primo per una vera rivoluzione socio-culturale, definita proprio così dagli addetti ai lavori, poichè questi effetti non sono destinati solo ai risvolti economici, ma rivolti alla vita quotidiana di ogni singola persona.

I sostenitori di questa operazione, hanno fin da subito mostrato entusiasmo ed interesse, confidando nella rigida regolamentazione del gioco in rete che farebbe svanire ogni tipo di preoccupazione. Julien Codorniou, capo del gaming di Facebook in tutto il mondo, tempo fa aveva dichiarato che il gioco d'azzardo nella penisola Britannica è regolamentato, ormai da tempo, da delle leggi ferree e solide, dove possono prendervi parte solamente quei cittadini che hanno raggiunto la maggiore età: ma nonostante questa dichiarazione, ovviamente qualche dubbio e perplessità rimangono. Oltre a proteggere e tutelare la privacy di ogni singolo utente, il problema più complesso e problematico è sicuramente quello relativo alla tutela dei minori: tutti sanno bene come e quanto sia facile crearsi un account fake su Facebook, che permeterebbe anche alla popolazione minorenne di saltare l’ostacolo e accedere ai giochi d'azzardo. Secondo recenti statistiche, si stima che i falsi profili presenti attualmente su Facebook sfiorino circa gli 81 milioni, che, se messi in relazione con tutti i presenti, sono praticamente un decimo degli account.